Italiano

Logo Italiano

Barzellette

Le idee non erano chiare, non avevo la percezione sul argomento che potrebbe far guadagnare tanto. Ho preso la decisione di giocare in difesa, di aprire un sito tematico che può raggiungere un grande flusso dei visitatori e dopo ci penserò come sfruttarlo. Ma anche qui ero in difficolta: quale è il tema che ha un grande consenso? Deve essere anche una materia che in qualche modo mastico, che mi interessa ed appassiona, perché il lavoro giusto deve piacere e se ti occupi di qualcosa fuori dalla tua sfera di interessi, che piacere è? La lampadina si è finalmente accesa. Era il settembre del 2003.

Queste riflessioni hanno portato ad apertura delle barzellette, la mia prima opera della quale potevo parlare apertamente con tutti. Quella precedente generalmente era sconosciuta ai miei colleghi e della sua esistenza sapevano soltanto pochi amici fidati; devo ammetter che sentivo una certa vergogna. Mi sono messo davanti al computer e ho trasferito la mia memoria cerebrale in quella elettronica. Ne sapevo tante, molte ascoltate in qualche bar dopo l'orario di lavoro, alcune lette in qualche rivista umoristica, oppure sentite in un programma televisivo. Le barzellette sono un argomento diffuso, che mi piace, fa bene alle persone in quanto distare le loro menti e fa ridere.

barzelletta sul marito e moglie

All'inizio erano poche pagine, ma sufficienti per lo start. Ogni volta quando mi ricordavo una vecchia o sentivo una nuova, aggiornavo le pagine o aggiungevo delle nuove. Oggi sono arrivato a una trentina ed il numero delle barzellette si aggirerà su alcune centinaia. Col tempo volevo allargare il contenuto umoristico così ho messo qualche fotografia divertente e inserito due rompicapi per coloro che volevano svagarsi in modo alternativo. Passati pochi mesi dopo l'apertura, avevo un ottimo posizionamento nelle ricerche: ero il secondo, un posto che mi garantiva gli apici che raggiungevano 700 ospiti unici giornalieri. Molti di più nei giorni lavorativi, di meno durante i week-end.

La gente c'è, adesso occorre comprendere come vorrebbero usare le loro carte di credito. Avevo sentito parlare di un programma di affiliazione chiamato GoogleAds, la pubblicità raccolta da Goolge che inserisci sul tuo sito. Il visitatore fa un clic e tu guadagni qualche centesimo. Si raccontava che un famoso blogger americano intascava decine di miglia di dollari ogni mese con quell'attività. Mi iscrivo e mi rifiutano, perché la mia creazione non rientra nei loro canoni, non mi ricordo più perché. Passa qualche mese e mi ricontattano dandomi una bella notizia: sono dentro. Un po' di lavoro con l'inserimento dei codici scritti in Java e l'attesa di vedere il risultato. Deludente! Spesso capitava che dovevo aspettare 3-4 mesi per raggiungere il minimo di 100 euro per ricevere il pagamento. Con quello con cui mi ero abituato, era un niente.

La ricerca continua anche nei vari forum. Il gioco d'azzardo online è spesso menzionato come un'ottima risorsa di guadagno per i webmaster. Non ne so niente a proposito, ma proverò e avrò successo; vedere la pagina intitolata casinò. Ho deciso di trattare i temi per argomenti, sacrificando l'esposizione cronologica. Mi sembra una soluzione migliore per il lettore, se ci sarà qualcuno.

I tempi passavano e io allargavo i miei orizzonti, ma l'amore per le barzellette continua e il fatto che ci sono tanti appassionati fa sperare sempre in un potenziale cliente che trovando delle barze possa essere interessato anche in altro contenuto proposto. Così è natta anche la pagina con le barzellette sui casinò per attirare qualche surfista in più e dare un ulteriore materiale ad uno dei miei siti dedicati al gioco d'azzardo. Agli inizi cercavo di produrre un sito in meno tempo possibile, fregandomi a volte della qualità e della ricchezza della sostanza, ritenendo che era sufficiente, in linea di massima, avere una pagina con un banner che porta allo sponsor. C'erano periodi quando anche una pagina fatta così riusciva a raggiungere le vette delle classifica, ma cose sono cambiate.

barzelletta sul Pierino che c'entra con casinò

Le nuove tecnologie nella ricerca apprezzano la maggior numero delle parole nei testi e l'originalità degli stessi. Pertanto ho applicato lo stesso accorgimento anche con la sezione dedicata alle barze in un sito un po' più personale, del quale sarà detto di più in un altro reparto, probabilmente in futuro. Qui ho diversificato anche la parola chiave; è inutile che io sia ai tre primi posti in una ricerca. Troppo ottimista, non è mai successo.

Una barza che appartiene al humor nero

Home
Barzellette
Casinò online
Finanza
Software gratis
Hosting gratis